Bologna Cooking School – Il Gioco dell’Oca di Mitelli

Carlo Alberto Tozzola – Bologna Cooking School, meglio conosciuto come Carlone, ci ha portato in giro per Bologna per farci vedere l’itinerario che fa fare a tutti gli studenti della sua scuola di cucina bolognese: salumeria, poi verduraio e infine macelleria; tutte botteghe tipiche di Bologna
Mitelli-Gioco novo di tutte l’osterie, che sono in Bologna, con le sue insegne e le sue strade; quale è quasi simile a quello dell’ocha; e tutti li giocatori potrano farsi una nuova cena, se havrano denari

1712
GIOCO NUOVO DI TUTTE L’OSTERIE, CHE SONO IN BOLOGNA, CON LE SUE INSEGNE E LE SUE STRADE; QUALE È QUASI SIMILE A QUELLO DELL’OCHA; E TUTTI LI GIOCATORI POTRANO FARSI UNA NUOVA CENA, SE HA VRANO DENARI.
Gioco di dadi a percorso di cinquantanove caselle, con tavoliere. Lo stesso Mitelli lo definisce quasi simile a quello dell’oca. Si gioca con due dadi; la stella presente ai numeri 35 e 45 dà diritto ad un quattrino della posta. Quando un giocatore giunge ad una casella già ocupata, ricaccia l’occupante alla sua casella di partenza (regola del salto all’indietro).
Titolo lungo il lato superiore; in basso a sinistra: M. I. 1712. (mm. 317 x 490)
Sotto al titolo:
(Regole del gioco)
SI GIOCA CON DUE DADI, TIRANDO PRIMA PER LA MANO, PONENDO SUL GIOCO QUELLO, CHE RIMARANO D’ACORDO, ET OG’ UNO HAVERA UN SEGNO DA PORE SUL PUNTO, CHE ARIVARANO, E SE TROVARANO IL POSTO PIGLIATO D’ALTRI, SCACIERÀ / QUELLO TORNANDO SUL PUNTO DI QUELLO, CHE SI È PARTITO, E QUELLO CHE ARIVARÀ ALL ULTIMO PUNTO GIUSTO, QUELLO TIRARÀ TUTTI LI DENARI; E DOVE SARÀ UNA STELLA, / QUELLO CHE SI FERMERÀ CON IL SEGNO, TIRARÀ UN QUATTRINO DAL GIOCO.
Il gioco è composto da 59 scomparti disposti su sei ordini, in ciascuno dei quali vi è indicata un’osteria con la sua ubicazione, l’insegna e la specialità che vi si serve. L’ordine, partendo dall’alto e da sinistra, è il seguente: IL LEON D’ORO / LA POSTA. NE VETURINI / TUTTO BUONO. TIRA TUTTI. – IL SOLE. / NEL STRADELLO DE RACOCCHI. / BUONE FRITTATE. – LA BRENTA / NE PIGNATTARI. / BUONI VINI. – LA ROSA / NE PIGNATTARI / BUONE POLPETTE. – LA CORONCINA / DA S. MAMOLO /BUONA SUPPA. – IL GALLO/ NEGLI STALLATICI / BUONE OVA. -; I DUE GAMBARI / NELLA PIAZZOLA DEL CARBONE / BUONI GAMBARI. LA BARCHETTA / NEL PAVAGLIONE / BUONI TARTUFI. – LA CERVETTA / NE FUSARI / BUONI COLOMBI_. IL CAPELO ROSO. / NE FUSARI / BUONE PERNICI. – L’ORSO / IN PESCARIA / BUON VIN DOLCE. – IL GIARDINO, / NE PIGNATTARI / BUONI FRUTTI. – CHI DA NELA RETE / PAGA UN QUATRINO / E TORNA DA CAPO (figura di rete). – S. GIORGIO / NE VETURINI / BUONI CERVELLATI. – LA SIRENA, / NE STALLATICI. / BUONE RAINE. – IL PELEGRINO; / NE VETURINI / BUONA TORTA. – L’ANGELO; / NE VETURINI. / BUONE SFOGLIE. – LI TRE MORETI, / NE VETURINI. / BUONI SALAMI. – IL PAVONE / IN STRA S. FELICE. / BUON CASTRATO. – LA FORTUNA / IN STRA S. FELICE / BUONI ASPARAGI. – L’AQUILA NEGRA / IN CALCAVINAZZI / BUONI FAGIANI. – IL MORO / NEL MERCATO DI MEZZO / BUON VIN GRANDE. – IL CAVALLINO, / NE VETURINI / BUONI POLASTRI. – QUI STARAI UNA VOL / TA DI NON GIOCARE, E PAGARAI UN QUATTRINO (figura di sedia). – LA MASARA / DA PIAZZA / BUON PRESCIUTO. – LI TRÈ RÈ / NEL MERCATO DI MEZZO / BUONE CROSTATE. – LA PIGNA / IN VIA CAVAGLIERA / BUONI PIGNOLI. – LI TRE GIGLII / NELLE CALZOLARIE. / BUON STURIONE. – LI QUATTRO PELEGRINI. / NEL MERCATO DI MEZZO. / BUONI GALINAZI. – LA REGINA / IN CALCAVINAZZI / BUON TARANTELLO. – LE DUE TORI / IN STRÀ MAGIORE / BUONI TORDI. – PRIMAVERA. / IN GATTAMARZA / BUONA INSALATA. – LA CAMPANA, / NE STALATICI / BUON FORMAGGIO. – IL LEONE / IN SARAGOZZA, BUONE RAVIOLE. – LA TORETA / IN STRÀ MAGIORE / BUON MANZO. – LI CAMPANINI; / NELLA SALEGATA / BUON VITELLO. – LA PESA DEL FIENO / NELLA SALEGATA / BUONI CAPONI. – LA CROCE / BIANCA / NELL’AVESELLE / BUONE OLIVE. – S. GIORGIO / NEL SERRAGLIO / BUONE QUAGLIE. – LI SEGANTINI, / NE FALEGNAMI / BUONI AGNELLI. – LA COLONA, / NEL MERCATO / BUONA MINESTRA. – IL MELONE / NEL BORGO DI S. PIETRO / BUONI TORTELLI. – IL LEON BIANCO, / NELLA SCIMIA / BUON MOSCATTELLO. – IL BISCIONE / NÈ TRIPPARI / BUONE ANGUILLE. – LA NAVE, / DAL PORTO NAVIGLIO / BUON PESCE. – IL LEONCINO / NELLE CASE NUOVE / BUONA LONZA. – LA MAGIORANA / NELLA VIA DE GIUDEI / BUONE TRIPE. – FIANCALCOLO / BUONA GRASPIA. – LI TRE PULCINELLI / DA PORTA. / BUONE FRITTOLE. OSTERIA / DI PALAZO BUDN / PANE, E BUON VIN. / È QUI COMINCIA IL / GIOCO. (la sola dicitura). – CROCE DI MALTA / IN STRA S. FELICE. / BUONA FRITTURA. – LA TROMBA / IN SUZNOM / BUONA MORTADELLA. LA LUNA. / NELLE LAME. / BUONI FEGADETTI. – LA FORTUNA / NELL’AUSELLA. / BUON STUATO. – LA FONTANA / IN STRÀ MAGIORE / BUONI ANTIPASTI. – LA VOLPE / IN BATSASSO. / BUONE GALLINE. – LI DUE ANGIOLI, / IN MANDOLA BUSA / BUONA SALCICIA. – IL POZZO, / IN VIA DEGL’ OGLIARI. / BUONE OFFELIE. – LI TRE MORELLI, / IN VIA DE MORELLI / BUON LATTI.
Si tratta di una delle incisioni più note del Mitelli, ristampata e divulgata ancora oggi. Il suo contenuto, l’elencazione di cinquantasette osterie della città ricordate con il nome, l’insegna, l’ubicazione e le specialità, la rende evidentemente preziosa testimonianza documentaria. 
British Museum
Le Botteghe Storiche e L’Assessorato alle Attività Produttive

Una risposta a "Bologna Cooking School – Il Gioco dell’Oca di Mitelli"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...